Forum

Notifiche
Cancella tutti

Atti spontanei di gentilezza


Erika Barani
Post: 3
Registered
Topic starter
(@erika-barani)
Utenti
Registrato: 6 mesi fa

Propongo di raccontare qui episodi di gentilezza che abbiamo offerto ad altri o che abbiamo ricevuto e che non rientrano nelle gentilezze suggerite settimanalmente

Rispondi
4 Risposte
Erika Barani
Post: 3
Registered
Topic starter
(@erika-barani)
Utenti
Registrato: 6 mesi fa
Da quest’estate ogni giorno una ragazza viene a trascorrere il pomeriggio nel giardinetto davanti a casa.
Arriva, si mette su una panchina o sui gradini della chiesa e sta lì fino a sera.
Muta, immobile. Forse si vergogna. O forse ha paura di essere allontanata, perché so che qualcuno nel condominio si è lamentato della sua presenza. Sta lì, evita gli sguardi e probabilmente passa il pomeriggio a pregare.
 
E io in questi mesi quante volte avrei voluto avvicinarmi e chiederle se avesse bisogno, visto che è evidente che è in difficoltà, ma non ho mai trovato il coraggio di rompere quel muro invisibile che ha costruito attorno a sè. Forse temevo qualche brutta reazione o forse in cuore mio sapevo che non era il momento.
 
Oggi quel momento è arrivato, lei era pronta. Mi ha vista scendere dalla macchina ed educatamente mi ha salutata. Al che, non mi sono lasciata sfuggire l’occasione e le ho chiesto se non avesse freddo, lì immobile sulla panchina. Le ho chiesto se le potevo portare qualcosa di caldo e ho visto nei suoi occhi che non ci poteva credere. Era titubante, aveva quasi paura a dire “sì, accennava un mezzo “no” poco convinto ma era visibilmente commossa.
Dopo un po’, sono scesa da casa e mi sono avvicinata alla panchina con una tisana bollente in mano, gliel’ho offerta, ho cercato di fare due chiacchiere con lei e poi, augurandole un buon pomeriggio, sono andata a fare le commissioni che mi aspettavano.
 
Io non so se poi quella tisana l’avrà bevuta davvero ma quando ho visto i suoi occhi riempirsi di lacrime mentre io le offrivo la tazza, ho capito che già solo il gesto le aveva scaldato il cuore!
Rispondi
1 Rispondi
Simona Valesi
(@simona_valesi)
Registrato: 8 mesi fa

Utenti
Post: 6

@erika-barani Ciao Erika, è stato bellissimo leggere la tua storia. Conoscendo la potenza della gentilezza che stiamo cercando di smuovere, mi chiedevo, oltre ad aver scaldato il cuore alla ragazza, come ti sei sentita poi tu?

Rispondi
Erika Barani
Post: 3
Registered
Topic starter
(@erika-barani)
Utenti
Registrato: 6 mesi fa

Cara Simona,

Non ti nascondo che mi sono commossa con lei quando ho visto i suoi occhi riempirsi di lacrime.

Ho provato leggerezza, una gioia immensa, una sensazione di amore puro. Non l'amore come lo conosciamo noi umani, ma amore ad un livello più sottile, una sorta di legame di fratellanza verso una persona a me sconosciuta ma che, come uno specchio, rifletteva la mia immagine. Dovremmo fermarci ogni tanto a chiederci: "E se mi trovassi io in quelle condizioni?".

Ho letto una frase di Kahlil Gibran, che condivido in pieno: "La gentilezza è come la neve. Abbellisce tutto ciò che copre". Ed è proprio così!

Rispondi
Simona Valesi
Post: 6
(@simona_valesi)
Utenti
Registrato: 8 mesi fa

Grazie Erika per la tua condivisione. E' questo il regalo che ci facciamo quando siamo gentili con gli altri. Immaginatevi se siamo in molti che lo facciamo come potremmo cambiare la nazione.

Rispondi
Condividi: